Via Gippini, 11 - 28016 Orta San Giulio (NO) Italy

Storia

Il canonico Angelo Fara riporta, nella sua opera “La Riviera di San Giulio, Orta e Gozzano” pubblicata a Novara nel 1861, che il nucleo centrale dell’attuale Hotel San Rocco era stato in un primo tempo abitazione a vita del sacerdote Giovanni Gemelli d’Orta, (canonico dell’Isola di San Giulio), il quale cedette in seguito il San Rocco ed alcuni suoi terreni, per la fondazione nel 1647 di un collegio dedicato a S. Orsola, tenuto dalle suore Orsoline.

A sostegno di questa tesi, ancora oggi è possibile ammirare nella hall dell’hotel un dipinto ad olio, datato 28 ottobre 1605, raffigurante la prima badessa, Anna Theodora Silana, fondatrice del collegio. Soppresso e venduto nel 1813 con Napoleone imperante, il San Rocco ridiventò luogo di meditazione qualche anno dopo: l’edificio, infatti, dopo aver assunto una configurazione architettonica molto simile all’attuale, fu acquistato da Sua Eminenza Monsignor Giacomo Felice Gentile, allora vescovo, che ne fece una scuola femminile, sotto la direzione delle suore di Giuseppe. Fu per quasi 150 anni convento di clausura, fino agli anni ’60, quando le suore Giuseppine a loro volta lo cedettero per farne l’attuale albergo prendendo il nome dall’antica chiesa situata a pochi metri.

Nel 2002 il complesso si è arricchito della prestigiosa Villa Gippini, elegante edificio barocco annesso all’hotel.
Edificata in piena epoca Barocca, la Villa fu la residenza di vacanza dell’importante e aristocratica famiglia bergamasca dei Gippini che furono conquistati dalla bellezza dell’ambiente e dal paese di Orta S. Giulio e dalla sua Isola.